«

»

Nov 21

Installazione di Mirth Connect

Prerequisito: installazione della JVM

L’installazione non partirà nemmeno se l’installer non avvertirà la presenza di Sun JDK. Ho provato anche con OpenJDK, ma non c’è verso.

Prerequisito: installazione del driver JDBC Oracle

Scaricare un driver jdbc che si vuole dal sito dell’Oracle. Io ad esempio ho scaricato l’Oracle Thin Client per Oracle 10.2 e all’interno c’era già il file ojdbc14.jar.

Nella mia installazione il file con la libreria Java jdbc l’ho messo in

 /opt/oracle/instantclient_10_2

dove si trovano anche i tnsnames; questo percorso va inserito nella variabile di ambiente CLASSPATH:

  $ CLASSPATH=/opt/oracle/instantclient_10_2

Nota bene

Il client Oracle serve affinché i servizi possano interagire con un DB relazionale.

Anche Mirth stesso scrive le sue configurazioni in un database, e si può configurare una serie di db relazionali molto usati: MySQL, PostGRES, Oracle affiché esso salvi tutti i parametri per il suo funzionamento.

Mirth “out-of-the-box” utilizza un Db con poche pretese, giusto per valutare il prodotto: Apache Derby.

Altre informazioni

Ulteriori informazioni su Mirthconnect sono disponibili nel mio Wiki.

2 comments

  1. Mirth Connect tutorial

    To continue getting knowledge and hands-on experience with the Mirth Connect I can recommend a book called “Unofficial Mirth Connect developer’s guide“.

    (Disclaimer: I’m the author of this book, so any comments or suggestions are welcome.)

    1. Marco

      Thanks a lot Shamil for your useful resource!
      I won’t miss to take a look at it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>