«

»

Nov 22

QKD sperimentale con analisi di chiavi finite per canali rumorosi

DSC_2792Lo scambio incondizionatamente sicuro di chiavi crittografiche per mezzo di un canale quantistico su spazio libero è possibile anche in condizioni reali, cioè in presenza di rumore ambientale e con la trasmissione di un numero limitato di fotoni, come nella comunicazione quantistica via satellite.

Nel loro lavoro, appena pubblicato su Nature, Davide Bacco, Matteo Canale, Nicola Laurenti, Giuseppe Vallone e Paolo Villoresi del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Padova, hanno dimostrato sperimentalmente la fattibilità della Quantum Key Distribution (QKD) in tali condizioni e considerando diversi modelli di attacco.

La comunicazione al limite quantistico si basa sulla Meccanica Quantistica, come l’Elettronica odierna, ma a differenza di questa trasporta l’informazione su uno stato (qubit) di una singola particella quantistica (un elettrone, un fotone, etc).

La QKD si basa sull’algoritmo BB84 che definisce le modalità di scambio dei qubit tra trasmittente e ricevente e la rilevazione delle intrusioni.

Leggi tutto l’articolo su QuantumFuture

Fondamentali sulla QKD

L’algoritmo BB84

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>